Alison Bechdel – Fun Home (Tra le vignette)

(Scott McCloud, nel suo Understanding Comics, afferma che il fumetto è l’arte invisibile, che la sua magia non è in ciò che si vede, ma in quello che succede tra le vignette, grazie alla closure. Seguendo la sua teoria, in questa rubrica proverò a immaginare cosa fanno i personaggi dei fumetti quando non li vediamo sulla pagina, tra una vignetta e l’altra.)

Fun home è l’autobiografia di Alison Bechdel, un’indagine intorno alle stranezze della sua famiglia, al motivo della strana morte di suo padre, alla presa di coscienza della propria sessualità. Se il padre di Alison si suicida perché incapace di dichiarare la propria omosessualità, l’autrice-protagonista ricorda ciò che l’ha portata a scoprire di essere lesbica, mettendo a confronto le loro due situazioni e riflettendo sui rapporti tra genitori e figli.

Nella pagina seguente: il primo rapporto omosessuale di Alison,

(Pensieri nella testa di Alison)

E se poi non mi piacesse? In fondo come faccio a sapere di essere lesbica, non avevo neanche mai baciato una ragazza prima d’ora. Magari è tutta una mia fantasia venuta su a forza di leggere libri.

E se invece mi piacesse, ma non fossi capace di leccarla bene? Alla fine non ho alcuna esperienza in materia, magari non le piace, anzi, magari lo faccio così male che le fa schifo e mi chiede di smettere. Sarebbe un esordio veramente deludente nella mia futura carriera di lesbica.

E se tutto andasse bene, ma per lei io fossi solo un divertimento da una notte e via?  Certo, potrei anche essere brava, ma magari è venuta a letto con me solo per il mio aspetto e in realtà non mi sopporta.

E se…

Oh, al diavolo, devo provarci, non voglio finire come mio padre!

 

Autrice: Alison Bechdel
Titolo: Fun Home
Editore: Rizzoli Lizard
Anno: 2007
Prezzo: 18 €