Di cosa parliamo quando parliamo di libri – Tim Parks. Tre motivi per leggerlo.

1- Se siete lettori “forti” non potrete che apprezzare questo libro. Perché amare la letteratura non significa solo divorare romanzi ma rifletterci sopra, e in questa attività Parks è maestro.

2- La lettura è un atto (quasi sempre) solitario, che ha tra le conseguenze una brama di chiacchiere e condivisione. Come in tutti i discorsi però, il rischio è di cadere in banalità e ripetizioni di vecchie opinioni. Dopo questa lettura non è garantito diventiate più intelligenti, ma almeno avrete degli ottimi spunti da cui partire per i vostri ragionamenti.

3- Se  dopo aver girato l’ultima pagina nessuna delle argomentazioni proposte vi ha convinto, potete comunque tenere il volume nel vostro scaffale: è un ottimo modo per trovare spunti per le vostre prossime letture. Nel vasto elenco di autori citati, italiani e stranieri, classici e contemporanei, ci sarà di certo qualcuno che vi ispiri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.